Livio Sirovich

Livio

Mi chiamo

Livio Sirovich

Vengo da

Trieste

Lavoro presso

Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale - OGS

Mi occupo di

Sismologia e Geologia applicate all’ingegneria

Che cosa faccio

Studio terremoti e calamità naturali per prevenirne gli effetti. Ho una preparazione multidisciplinare, iniziata col Prof. Michele Jamiolkowski (quello della Torre di Pisa). Sono ricercatore di ruolo dell’OGS dal 1981, coordinatore del Gruppo “Sismologia Ingegneristica e Tecniche Applicate al Rischio”, ed ho insegnato in alcune università: corso semestrale all’Advanced School of Physics di Miramare; corsi a contratto (15 ore) all’International School di Erice, alla Facoltà di Ingegneria dell\'Università di Udine, a Scienze a Padova e a Pisa; lezioni per il corso di Ingegneria Sismica del Territorio del Politecnico di Milano; 15 giorni di seminari in Nuova Zelanda. Su invito, ho organizzato 2 sessioni al Fall Meeting dell’American Geophysical Union (2004), 2 per la Seismological Society of America (2008; www.seismosoc.org/meetings/2008/program.html/ file Program Schedule.pdf). Ora (gennaio 2012), sto organizzando la replica a Mosca delle ‘mie’ sessioni americane del 2004 e del 2008 (nn. 26 e 28 in: www.esc2012- moscow.org/thematic_areas.html). Sono valutatore dei progetti PRIN2009 e membro del «Board of Reviewers» di: Journal of Geophysical Research, JGR, e Bulletin of the Seismological Society of America, BSSA, entrambi editi da serie associazioni scientifiche. Ho lasciato il Board del Journal of Seismology (ero inserito ad invito), per la scarsa serietà scientifica dell’editore privato (Springer) e del Direttore T. Dahm (che rese necessaria addirittura la ripubblicazione -come errata corrige- di un articolo intero, l’ms#512 del 2006). Rimango affezionato alla lunga citazione dedicatami nello stato dell\'arte del 1982 del BSSA (72, 6, S43-S60) per un articolo che trovò applicazione per centrali nucleari europee, nonché agli acknowledgments per la mia review della nuova versione di ShakeMap (Worden, Wald, Allen, Lin e Cua; di Synergetics Inc., USGS, Geoscience Australia, ed ETH di Zurigo; p. 3096 dicembre 2010 del BSSA).

Trieste per me è...

Una città che nel 1918 ha perso il ruolo di grande emporio e da allora “sta ancora cercandosi”, dopo essere stata vittima di gravissime contrapposizioni nazionalistiche. Su questo, ho scritto «Cime Irredente; un tempestoso caso storico giudiziario» edito da CDA-Vivalda, 1996-2003, Torino, 5 edizioni. Vivere qui mi ha aiutato ad interpretare molte situazioni di conflitto in giro per il mondo, dalla guerra civile jugoslava al conflitto israelo-palestinese.