Aldo Vesnaver

Aldo

Mi chiamo

Aldo Vesnaver

Vengo da

Trieste

Lavoro presso

OGS – Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale

Mi occupo di

Geofisica applicata alla produzione di idrocarburi e allo stoccaggio geologico di CO2

Che cosa faccio

Sviluppo nuove tecnologie per costruire immagini tri-dimensionali della Terra, dalle basi matematiche fino allo sviluppo di programmi di calcolo per elaborare i dati sperimentali. Tali immagini servono a produrre petrolio e gas, ma anche acqua potabile. Gli idrocarburi ci danno energia ma anche inquinamento da CO2. Per fortuna, tecnologie simili consentono di costruire un ciclo ecologicamente sostenibile, immagazzinando nel sottosuolo la CO2 prodotta dalla combustione. Una delle tecniche da me studiate recentemente consente di controllare i flussi di fluidi nei giacimenti, siano essi idrocarburi o CO2. Il mio lavoro non è puramente teorico, ma include l’applicazione a dati reali forniti dalle industrie. Il legame al mondo reale è quello che amo di più nel mio lavoro, anche se lo rende impegnativo (e riduce le possibilità di produrre articoli scientifici). Le industrie pretendono tecnologie efficienti, non solo buone idee o metodi sofisticati. E quando queste tecniche vengono adottate, producono benefici o danni. Non ci sono “Torri d’Avorio” nel nostro campo. Lavorando in progetti con le industrie, sono venuto a contatto con la Saudi Aramco, la più grande compagnia petrolifera del mondo. E’ affascinante vedere come applichi le più avanzate tecnologie in campo geofisico ed informatico, come raramente accade in Italia. La mia collaborazione con questa compagnia ha favorito l’inizio del mio attuale lavoro part-time come “Saudi Aramco Chair Professor” a Dhahran, in Arabia Saudita, alla “King Fahd University of Petroleum and Minerals” (KFUPM), a due passi dal quartier generale della compagnia petrolifera. La mia vita part-time, a metà tra OGS e KFUPM, è un perfetto ponte tra Italia ed Arabia Saudita. Sono già attivi alcuni progetti che coinvolgono entrambe gli enti, e le opportunità di ulteriori progetti sono innumerevoli.

Trieste per me è...

Trieste è la mia città natale, ed anche uno dei migliori posti al mondo per vivere. Non è una città così grande da essere inquinata e richiedere ore ai pendolari, ma è grande abbastanza per avere una vita culturale dinamica. Trieste e l’OGS sono il mio luogo ideale per pensare e produrre idee nuove, da esportare nel resto del mondo. Poiché mi occupo di idrocarburi, il “resto del mondo” significa più che altro Medio Oriente, dove si trova la maggior parte delle riserve mondiali di gas e petrolio.